Questo libro è inutile.

Nella nostra era, avere un libro che ci insegna a suonare il basso elettrico, o uno strumento musicale in generale, è totalmente inutile. Non compratelo. Non scaricatelo. Fregatevene.

 

Nella nostra era è inutile affidarsi ad un libro per imparare a suonare, tantomeno ad un insegnante qualificato o ad una scuola; nella stessa misura in cui è inutile andare dal dottore.

Mi spiego: la maggior parte della gente, ormai, ai primi sintomi di malanno si getta su wikipedia per capire cosa può essere; allo stesso modo, se uno decide che gli piace particolamente uno strumento, come il nostro basso elettrico, si fionda su youtube, per cercare video di qualcuno che suona questo o quell’altro brano, ed imparare così. Magari, aiutandosi dalle tabs, pubblicate online da milioni di utenti che, a volte, non hanno probabilmente queste grandi competenze tecniche.

 

E’ così che funziona, al giorno d’oggi. Lauree in medicina gettate al vento da un paio di clik, e diplomi di conservatori e accademie che fanno la stessa fine.

Poco male, il mondo evolve in questa direzione, ne prendiamo atto e agiamo di conseguenza.

Il consiglio che vi do è di continuare ad andare dal dottore, ne va della vostra salute…Per quello che riguarda il basso, ho pensato di venirvi incontro con questo libro.

In queste pagine troverete i soliti noiosi esercizi, il tanto odiato pentagramma, e la solita obsoleta richiesta di investire del tempo anziché pretendere tutto e subito; ma, al tempo stesso, troverete l’utilizzo di questi moderni sistemi di apprendimento: molti esercizi sono su youtube, eseguiti dal sottoscritto, le tabs dove occorrono, alternate al pentagramma, e tanti riferimenti a brani reali, esistenti e anche recenti, spaziando tra più generi.

Questo libro non farà di voi dei bravi bassisti, e in generale, niente potrà mai sostituirsi ad un buon insegnante che vi spieghi le cose anche tra battute e risate . Ma, almeno, cercherà di trasmettervi la passione necessaria per imparare realmente a suonare uno strumento magnifico: il basso elettrico.

 

 

P.s. Perché “alla F” e non alla “Z”? Studiate e lo scoprirete…

Aggiungi al carrello